La Regione Campania con decreto dirigenziale n. 439 del 4/11/2016 ha approvato l’Avviso Pubblico per l’erogazione di voucher buoni lavoro per Lavoro Occasionale Accessorio (L.O.A.), a favore di lavoratori disponibili a svolgere le seguenti attività lavorative:

  • servizio di monitoraggio sulle strade demaniali, comunali e provinciali finalizzato alla prevenzione del fenomeno del randagismo e sull’esistenza di situazioni di dissesti stradali o in ogni caso di situazioni di insidie e trabocchetti;
  • servizio di apertura biblioteche pubbliche;
  • lavori di giardinaggio
  • attività lavorative aventi scopi di solidarietà sociale;
  • lavori in occasione di manifestazioni, sportive, culturali, caritatevoli;
  • lavori di emergenza
  • lavori e servizi legati ad esigenze del territorio e dei cittadini nel settore della blue economy o dell’ICT

 

I lavoratori ex percettori di ammortizzatori sociali che attualmente non percepiscono alcuna indennità di disoccupazione e/o di altro sostegno al reddito, disponibili a svolgere le prestazioni lavorative occasionali suindicate, possono presentare le proprie  candidature secondo le modalità appresso indicate.

Si precisa, che destinatari della misura sono  tutti i percettori di ammortizzatori sociali senza alcun anno di riferimento .

I buoni lavori finanziabili all’ente beneficiario, non possono superare  nel corso dell’anno (1 gennaio 31 dicembre), l’importo di € 3.000,00 netto (lordo 4.000,00) per singolo prestatore d’opera

 

Il pagamento delle prestazioni di lavoro accessorio avverrà attraverso il meccanismo dei buoni-lavoro (voucher) dal valore nominale lordo di € 10,00 comprensivo della contribuzione Inps (13%), Assicurazione Inail (7%) e di un compenso all’Inps per la gestione del servizio (5%): dunque il valore netto di ciascun voucher è di € 7,50 per ogni ora di lavoro.

I buoni-lavoro finanziabili agli Enti pubblici beneficiari non possono superare nel corso di un anno solare l’importo di € 3.000,00 netti (lordo €4.000,00) per singolo prestatore d’opera.

Le domande devono essere corredate di:

  1. Documento d’identità
  2. Autodichiarazione attestante: stato di disoccupazione e preesistente fruizione dell’ammortizzatore sociale;
  3. Certificazione del Centro per l’Impiego che attesti il suddetto stato.

 

La scelta del lavoratore da parte dell’Ente avverrà rispettando i seguenti criteri:

-residenza del lavoratore nel Comune o nei Comuni limitrofi distanti non oltre 30 km  dalla sede di svolgimento delle attività lavorative

-avere un ISEE più basso quale elemento di priorità

-numerosità del nucleo familiare in carico

A parità di requisiti verranno applicati i seguenti criteri di precedenza:

-richiedente nel cui nucleo familiare è presente il  maggior numero di   familiari a carico.

 

Le domande, secondo l’allegato modello,  vanno presentate secondo le seguenti modalità:

  1. a) all’Ufficio Protocollo del Comune di Forino
  2. b) inviate all’indirizzo pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 entro e non oltre il termine del 23.11.2016, ore d’ufficio, 14.30, a pena di esclusione.

Le istanze pervenute saranno inoltrate alla Regione Campania, secondo le modalità previste dal Decreto Dirigenziale n.439 del 04/11/2016 .

Allegati:
Scarica questo file (avviso vaucher.pdf)avviso vaucher.pdf[ ]105 kB
Scarica questo file (DOMANDA VAUCHER.doc)DOMANDA VAUCHER.doc[ ]34 kB